Sardegna tra benessere, cultura e ottimi prodotti

Buongiorno Zaguline, finalmente vi racconto la mia esperienza in Sardegna con il TopTeam!!!
Arrivate a Cagliari ci attendeva una macchina privata per raggiungere il nostro albergo dove poterci finalmente rilassare!
Dopo un’ora di macchina finalmente arriviamo al Sardegna Grand Hotel Terme, a Fordongianus vicino a Oristano, a meno di due ore da Sassari e Cagliari. Si tratta del più grande e lussuoso centro benessere e centro termale a quattro stelle della Sardegna. Uno di quegli alberghi dove riesci a non pensare più a niente e trascorri momenti di vero benessere!
Pensate che è un albergo con 1600 metri quadri di centro benessere e piscine termali; si trovano anche delle SPA suite per massaggi di coppia. Offre tantissimi trattamenti estetici, terapeutici e anche percorsi detossinanti!! Se state pensando “ma io ho dei bimbi non mi rilasserò mai” tranquille, l’Hotel è dotato di baby club e baby pool termali pensati appositamente per le family Holiday.
Dopo aver fatto un giro per l’Hotel abbiamo avuto la possibilità di provare dei trattamenti… per primo ho provato il trattamento viso, un massaggio rilassante di 30 min. tenete conto che i prodotti usati alla SPA sono tutti prodotti Sardegna Terme e sono fatti sfruttando i prodotti locali quindi sono tutti rigorosamente naturali! Potete trovare una vasta proposta di massaggi e trattamenti provenienti da tutto il mondo, dalla cultura occidentale a quella orientale, una miriade di trattamenti proposti da un team di masso-fisioterapisti, operatori olistici e specialisti del benessere che vi consiglieranno la tecnica più adatta alle vostre esigenze e preferenze per accompagnarvi cosi in un viaggio dove rilassamento e serenità sono le parole chiavi per ritrovare il proprio benessere psicofisico. Le due ragazze che si sono occupate del mio trattamento, sia viso che per le gambe, erano bravissime ed era percepibile che erano persone formate accuratamente!
E dopo il relax, abbiamo avuto modo di esplorare la destinazione e i dintorni… Siamo andate in un’azienda Agricola a Tramatza (OR) della famiglia Orro che si trova in un piccolo borgo della Sardegna occidentale nei pressi di Oristano. Una tradizione che si tramanda da padre in figlio, ossia quella di coltivare la terra e di trasformare le materie prime. La tenuta ha una distesa di 10 ettari e qui si coltivano ortaggi, vitigni, ulivi, sempre ponendo molta attenzione alla tutela della biodiversità locale. Ho assaggiato delle conserve non buone ma ottime, fatte con tutti i loro prodotti. E la mia preferita è stata quella con la cipolla (fortunatamente non c’era il mio Charlie).
Senza parlare del loro vinello, veramente delizioso… Ma il nostro giro non è finito qui anche perché, quando si ha la fortuna di andare in un posto del genere, le cose tipiche del luogo non si possono perdere. Quindi dopo avere gustato un ottimo vino e delle buone conserve…ecco la visita a una fattoria che produce i formaggi dove pascolavano tante bellissime pecorelle! Ci siamo, infatti, dirette alla volta della Società Agricola Cuscusa: anche questa azienda è a conduzione familiare, gestita da fratelli. Noi li abbiamo conosciuti e vi assicuro che sono davvero simpatici. Prima abbiamo visitato il luogo dove vengono accudite le pecore e abbiamo avuto anche la fortuna di vedere degli agnellini che avevano una settimana e poi siamo andati a vedere come si produce il formaggio. Uno dei fratelli stava facendo formazione a dei giovani ragazzi… tutte persone veramente simpatiche e ospitali; ci hanno mostrato tutto nei dettagli e fatto gustare anche dell’ottimo formaggio… naturalmente non potevamo non acquistarne un po’ e portarcelo a casa! Da notare che i Fratelli Cuscusa sono anche i primi a produrre un ottimo gelato al formaggio, chi di voi ne ha mai assaggiato uno? (potete trovare i Fratelli Cuscusa su FB per rendervi conto di tutto quello che fanno, se invece vi trovate dalle parti di Oristano, precisamente a Gonnostramatza, andate in Via Roma 41… credetemi ne varrà la pena! Il nostro giro finisce alla tenuta Olianas, azienda vinicola di recente nascita. Era il 2000 quando tre soci hanno dato vita, mischiando radici sarde e toscane, alla produzione di ottimo vino biologico e biointegrale. Qui ci aspettava un pranzetto con i fiocchi… È una tenuta enorme con tantissime oche, perché anche qui si cerca di utilizzare tutto per un risparmio e quindi eco-sostenibilità… Si utilizzano i cavalli per coltivare (vi ricordate la vecchia fattoria? Ecco tipo quella ma mooolto più bella)… All’improvviso si è scatenato un vento terribile e ha cominciato a piovere… e io mi sono beccata una bel raffreddore ma non potevo dire di no al giro per tutta la tenuta anche se ho dovuto sfidare acqua e vento… E’ stato molto interessante, specialmente quando abbiamo visto dove viene messo il vino… Mi ha colpito tantissimo il fatto che le botti fossero incastrate nel pavimento per una conservazione particolare. E dopo tanto girare ammetto che eravamo molto affamate e al Sardegna Grand Hotel Terme ci aspettava una cenetta personalizzata tutta per noi! Il bravissimo chef (Alain Sedda) ci ha fatto provare una cucina tipicamente sarda, con ben 5 portate: abbiamo iniziato con uno spiedino di gamberi (si scioglieva in bocca grazie all’ottima cottura), poi un buonissimo calamaro ripieno e il Colungiones con spaghetti fritti e polpa di ricci,… Eccoci al primo con un risotto di erbe accompagnato da una tartare per concludere l’opera d’arte… Come secondo un gamberone disteso su un bella ombrina con una spruzzata di pane verde. Pensavo di aver finito e invece arriva una seppia con crema di piselli decorata con nero di seppia… Tutto buonissimo e delizioso… dimenticavo: ogni portata è stata accompagnata da un vino diverso per esaltare di più i sapori dei piatti! E per dessert una bavarese con caramello e scorza di arancia, una bontà unica, ma quello che mi ha dato la botta finale è stato il seadas con miele… Adoro, non l’avevo mai assaggiato, ragazzi una cosa esageratamente buona…
Beh, come prima giornata devo dire che è stata veramente molto ricca o no??!!?
Al Sardegna Grand Hotel Terme appena svegli si percepisce una sensazione di comfort a 360°: la colazione è spettacolare, ricca di tutto e ci aspettava per affrontare una bellissima giornata dedicata alla scoperta della CULTURA del luogo ( come ben sapete io sono ingegnere e di architettura e di storia dell’arte ne so veramente tanto e sono sempre curiosa di scoprire cose nuove).
Piccolo neo: avevo la febbre a 38… ma chi mi conosce sa che, a meno che non mi senta veramente male, io continuo ad andare avanti come un robot… E quindi eccoci in direzione delle Terme di Fordongianus: terme romane, le più antiche della Sardegna, dove ci sono ancora dei resti originali che fanno capire come erano fatte, con che materiali e che danno anche l’idea dei vari collegamenti di presunti percorsi interni e di materiali utilizzati. Queste terme si trovano ai piedi di un piccolo borgo di Fordongianus dove si trova la Casa Aragonese, un edificio costruito tra il XVI e VXII secolo, un raro esempio di abitazione signorile con portico anteriore. Questa casa si compone di due parti, la prima chiamata casa Sanna con 7 sale dislocate in un solo piano, acquistata dal comune di Fondongianus. Mentre la seconda, Casa Madeddu, è formata da 4 sale al primo piano e 2 al piano rialzato… Devo dire una struttura veramente interessante! Finito il nostro giro in questo borgo… ho cominciato a stare molto male… eravamo in balia di vento e freddo e costrette in strada ad aspettare la PR che, mentre noi facevamo il giro culturale, ha preso il nostro driver ed è andata a comprare i dolci per portali a casa! Mentre io dicevo che stavo male e avevo freddo mi sono anche sentita dire “capra”, perché la cultura è una cosa importante! Va beh… abbiamo chiamato la Pr che si è anche scocciata… Atteso il suo arrivo siamo salite in macchina con direzione Nuraghe Losa, purtroppo amici cari stavo malissimo (non riuscivo a respirare e mi sentivo svenire dalla febbre che sentivo continuava ad alzarsi) quindi ho chiesto se era possibile rimanere in macchina. (Sono stata guardata male) e oggi mi sono sentita dire MALEDUCATA perché non ero interessata alla cultura e che non stavo rispettando le persone che stavano LAVORANDO!
Concludo questo viaggio Ringraziando di cuore il Sardegna Grand Hotel Terme, i Fratelli Cuscusa che sono delle bellissime persone, all’agriturismo Olianas… Tutti estremamente gentile e cordiali. Pubblico ora il mio post solo per una questione di programmazione e non perché non sono professionale o maleducata…
Per cui, cara Signora Rossella, ecco il post per il viaggio in Sardegna, come vede ho parlato di tutto… Non mi reputo una “M…A” come mi ha “carinamente” scritto e neanche maleducata o improvvisata e tantomeno incapace…ah si dimenticavo, secondo lei sono anche accattona… Sono tutti vocaboli non consoni alla mia persona!sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-bloggersardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-bloggersardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-bloggersardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-bloggersardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-bloggersardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-bloggersardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-bloggersardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger sardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-bloggersardegna-grand-hotel-terme-azienda-cuscusa-travel-valentina-coco-fashion-blogger
                                                         With other five minutes you can be interest in:
                                                         VENEZIA 71 RED CARPET CON L’OREAL PARIS
                                                       PRIX DE DIANE LONGINES AND KATE WINSLET
                                                                              MAGNUM 25 YEARS
                                                                           TOD’S EVENT IN PARIS
                                                                LAVAZZA CONQUISTA WIMBLEDON

                                                                              Follow my adventures
                                                             Follow me on Instagram => @zagufashion

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.