Oggi vi racconto la storia di Stefanel ed il suo Cashmere. E’ da sempre che Stefanel ha nel suo DNA la maglieria. E’ la collezione di Cashmere che produce, racconta l’esperienza e la sua storia, che si sono evolute nel tempo grazie al costante aggiornamento tecnico e all’abilità di tecnici e artigiani che hanno trasmesso la loro competenza.
Come sappiamo Stefanel è un brand che ha nel cuore la moda, ed ogni anno la qualità dei capi è sempre in crescita. La donna Stefanel è una donna in evoluzione che sa cosa vuole: chic di qualità, capi classici destinati a
durare, design senza tempo, massimo comfort, lusso quotidiano al giusto prezzo per un look sempre attuale.
I loro capi sono classici e di moda con dettagli che solo il team di Stefanel, formato da designer e tecnici, sa realizzare. Troviamo capi preziosi in “finezza 16”, capi leggeri, impalpabilie incredibilmente morbidi e, altrettanto curata, sia qualitativamente che stilisticamente, è la collezione nella più classica “finezza 12” e le
lavorazioni a più fili che partono da questa base. Quello che fa di Stefanel un brand per tutti è l’amore ed il rispetto che ha per il suo consumatore, e grazie a questo si sviluppano le loro collezioni.
ml011d-f1039-rgb
I cashmere si ricava dal vello di una speciale capra chiamata Hircus che vive sulle cime più alte del Ladakh, del Tibet e della Mongolia dove il freddo arriva anche a -40°. Solo un 20% della produzione mondiale di cashmere proviene da Iran e Afghanistan, ma la qualità della fibra proveniente da questi paesi è inferiore a quella mongola. La raccolta del pelo, da cui si ricava il cashmere grezzo, viene effettuata subito dopo l’inverno, fra aprile e giugno, con speciali strumenti in legno molto simili a pettini.La finezza e la morbidezza del cashmere dipendono in larga misura dalle condizioni ambientali in cui la capra pascola e vive.

ml114d-f1039-rgb     ml005d-f1039-rgb

Ora vi spiego anche come dovete conservare il vostro capo di Cashmere. Per prima cosa al contrario di quello che comunemente si pensa, il cashmere non è un filo particolarmente delicato e non necessita di una specifica manutenzione. Quindi lo potete lavare in acqua, sempre a rovescio, meglio se fredda o al massimo a 30° con un detersivo specifico.Prima del lavaggio, asportare con le dita le eventuali palline di peeling. E’ bene che l’asciugatura non avvenga mai alla luce diretta del sole e sempre lontano da fonti di calore. Il capo va asciugato in piano, non appeso.Se il capo è stato asciugato in modo corretto, non sarà necessario stirare, nel caso, dare solo un leggero colpo di vapore o passare il ferro da stiro al rovescio con un panno umido. Uno dei maggiori inconvenienti è dato dal peeling: quei fastidiosi pallini che si formano portando il capo. Va subito detto che non sono assolutamente da considerare un segno di cattiva qualità. Il cashmere, come tutta la lana, è una fibra “viva” e reagisce alla differente natura di chi la indossa. Anche il ph della pelle, e di conseguenza il sudore, possono far reagire la fibra. Va fatta una distinzione sul peeling. Si può definire “buono” il peeling che si forma sulle zone di maggior sfregamento e che ha il caratteristico aspetto a pallini.Non c’è da preoccuparsi della perdita di alcune fibre anzi, dopo due o tre lavaggi le fibre esterne si disperderanno e il fenomeno si ridurrà fino a scomparire.Il peeling “cattivo” è l’effetto “barba”, cioè una peluria diffusa su tutto il capo, problema sicuramente meno gestibile. Per cercare di eliminarla può essere utile servirsi dell’apposita spazzolina che si trova in commercio.

stefanel-pres-inside-22

Allora che ne dite di queste dritte sul Cashmere?

Follow my adventures
Follow me on Pinterest clic hereFollow me on Instagram @zagufashionFollow me on facebook clic hereFollow me on twitter clic herefollowe me on Bloglovin clic hereFollowe me on Lookbook clic here

 

                                                                 Click here to discover other news:
                                   #MADEBYSARENZA LA NUOVA COLLEZIONE FIRMATA SARENZA
                                                                           CHANEL 5 THE FILM
                                                       DIETOX UN SEGRETO PER RESTARE IN FORMA
                                                       FASHION BLOGGER ECCO LA GIORNATA TIPO
                                                                                 LA FELICITÀ È

                                                                           Follow my adventures
                                                          Follow me on Instagram => @zagufashion

51 Comments

  1. Bellissime cose da Stefanel… Hanno un'aria molto morbida. Ero già al correnteq di storia e manutenzione, possedendo già svariati pullover in cashmere, ma grazie cmq!

  2. Ciao Vale, sono d'accordo hanno sempre roba carina! Mi piace la seconda maglia:) Un bacio cara!:*

  3. Il cashmere di Stefanel è uno dei migliori!<br />Un bacio amour<br /><br />Carolina<br /><br />www.the-world-c.blogspot.com + GIVEAWAY

  4. Molto interessante: non conoscevo la &quot;finezza&quot; del cachemire ;)))<br /><br />www.lostinunderwear.blogspot.it

  5. Favoloso post!!!!! bellissimi capi!!!!<br />Kisses<br />Francy&amp;Stef<br />chicwiththleast.blogspot.it

  6. Mi è piaciuta molto la spiegazione su come conservare un capo un cashmere.Io per sentito dire so anche che si può mettere un capo appena comprato in freezer per evitare che i pelucchi vadino al naso.<br />

  7. Pretty nice post. I just stumbled upon your weblog and wished to say that I have <br />really enjoyed browsing your blog posts. After all I will be subscribing to your rss feed and I hope <br />you write again very soon!<br /><br />Also visit my web-site – <a href="https://vakantievillafrankrijk.wordpress.com&quot; rel="nofollow">vakantievilla frankrijk</a>

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.