Firenze dove alloggiare e cosa vedere

Mie carissime Zaguline,
Oggi vi parlo di un luogo magico, di una città magica che al suo interno racchiude un numero infinito di meravigliosi posti da scoprire, visitare, ammirare e, sopratutto, amare.
La prima volta che ho visitato Firenze, ero bambina, con i miei genitori abbiamo visitato tutte quelle destinazioni che ogni buon turista che deve scoprire per realmente capire quanto bella ed unica sia questa città.
Il Ponte Vecchio, Palazzo Strozzi, l’immortale Duomo con la Cupola del Brunelleschi , Palazzo Vecchio, il Museo degli Uffizi…una città di grande architettura, cultura, che ha fatto la storia della letteratura italiana e tanto altro.
Quest’anno, ho deciso, di immergermi in un secondo viaggio nel passato, riscoprendo tutti quei luoghi incantanti dove ero già stata, ma con uno sguardo nuovo e, sopratutto, coccolata dalle esperte mani dello staff del Gallery Hotel Art della Lungarno Collection, dove la notte e le pause culinarie mi hanno rilassata e ridato la carica giusta per andare avanti e indietro nelle stradine e nei luoghi “sacri” della bella Firenze.
Il Gallery Hotel Art è un Design Hotel disegnato da Michele Bonan, situato nel cuore della città, accoglie ospiti, che come me, sono grandi amanti del Interior Design, dell’Arte e della Moda.
Si tratta, infatti, del primo Hotel di Design in Italia, dove il gusto molto personale, raffinato, contemporaneo ed elegante di Bonan si fonde con lo spettacolare scenario che Firenze regala.
Le camere sono assolutamente strepitose, arredate con grande cura ai minimi dettagli, ognuna di esse riesce a diventare la cornice, pur essendo capolavori, della splendida città. Con materiali pregiati, le camere permettono di offrire un’esperienza unica e indimenticabile al cliente che si avvolge in cachemire, lino e si lascia trasportare dalle opere esposte.
Il mondo dell’arte contemporaneo non si trova solo nei musei, a Palazzo Strozzi, non poteva mancare, ovviamente, una visita alla nuova esposizione della geniale Marina Abramović, The Cleaner, che racconta le tappe della sua carriera e della sua vita. Interessante, saliente, impressionante, a tratti sconvolgente, una retrospettiva che permette di scavare nel passato di una delle più grandi artisti dei nostri tempi….
Dopo esserci immersi nella storia della Abramović abbiamo optato per un rilassante aperitivo sulla terrazza del Continentale, un quadro magnifico, una vista veramente magica, unica e mozzafiato, ho potuto ammirare dall’alto tutte le bellezze che durante il giorno avevo visitato e rivisitato.
Come stavo dicendo, l’arte contemporanea a Firenze la si può ammirare anche nel Gallery Hotel Art della Lungarno Collection, infatti, negli interni del modernissimo albergo ci sono delle mostre ed esposizioni temporanea che vale la pena andare a vedere.
L’installazione attualmente all’interno è Waterbones di Loris Cecchini, artista milanese di grande successo che ha esposto le sue creazioni nel mondo intero, ed è quindi veramente un privilegio poterle ammirare nell’albergo dove ho alloggiato a Firenze…!
Arte, Design, Esposizioni, Installazioni, Palazzi e Musei mi hanno affascinata e tornando nel Gallery Hotel Art non potevo non degustare i sapori del Caffè Dell’Oro per un tradizionale brunch domenicale creato dallo Chef stellato Peter Brunel.
Mi sono lasciata tentare dalle specialità toscane, poste ovviamente in prima fila, ho mangiato come non mai andato di angolo in angolo, tra pescato, insalate classiche, uva, piccoli panini, caroselli di formaggi, quinoa, petto di pollo, olive e uno strepitoso buffet di dolci…il tutto accompagnato da vini del posto veramente incredibili.
Quindi, mi raccomando, per un soggiorno speciale immerso nell’arte, nel design, viste mozzafiato e brunch incredibili, tutto il comfort e tutta la serenità ed il relax io vi consiglio vivamente di scegliere, come ho giustamente fatto io, il Gallery Hotel Art della Lungarno Collection.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.